MITSUBISHI L200 – 5° serie Sport Utility Truck: la nuova generazione

mitsubishi-l200-sport-utility-truck-la-nuova-generazione-as3y3623-2

Dopo 9 anni (e 1.300.000 esemplari prodotti**), l’attuale pickup Mitsubishi L200 è pronto a cedere il passo al nuovissimo successore: un modello che rompe con la tradizione inaugurando l’epoca di una nuova generazione di pickup.

Oltre 4 milioni di unità
Sebbene l’utilizzo dei pickup in ambito “civile” sia piuttosto recente in Europa, i clienti dell’L200 beneficiano di oltre sessant’anni di esperienza e studio del mercato che hanno portato Mitsubishi Motors a realizzare questo nuovo veicolo e hanno visto il successo di modelli modesti come il Mizushima del 1964 – un piccolo autocarro rudimentale a tre ruote da 0,4 tonnellate, sviluppato dalla divisione Mizushima Motor Vehicle Works di Mitsubishi – fino alle quattro serie successive del modello L200 che tra il 1978 e il 2014 hanno totalizzato un volume di produzione di 4.077.000 unità, di cui all’incirca 440.000 sono tuttora in uso in Europa.

Strategico
Modello di punta strategico per Mitsubishi Motors Corporation, l’L200 (conosciuto come “Triton” o “Strada” al di fuori dell’Europa), supporta una vasto ecosistema industriale in Thailandia, dove è stata concentrata la produzione a partire dalla 3° serie.

Interamente costruito nel “2° Stabilimento” dell’impianto Laem Chabang di Mitsubishi Motors Thailandia, il nuovo L200 punta a vendere 200.000 unità/all’anno (contro le 130.000 unità dell’attuale variante L200), in tutti i mercati globali (esclusi Giappone, USA e Canada), tra cui l’Europa rappresenta il secondo bacino per volumi di vendita (12%), dopo l’area ASEAN.

In Europa, dove le vendite totali del modello uscente L200 avranno totalizzato all’incirca 220.000 unità entro la fine della produzione, l’L200 fornisce un importante contributo alla redditività della regione. Nell’anno solare 2014 – l’ultimo anno completo di questo modello – sono stati venduti 18.371 esemplari (esclusi Russia e Ucraina), pari al 13% del volume delle vendite del mercato MMC europeo (34 paesi) con Regno Unito, Turchia, Francia, Germania e Austria nella Top Five.

** A settembre 2014
Dotazioni disponibili a seconda del mercato di riferimento e del modello.
Tutto nuovo
La 5° serie di L200 è stata interamente sviluppata da MMC nell’arco di oltre 28 mesi come ultima espressione del concetto Sport Utility Truck introdotto nel 2005 dal precedente modello L200, per venire maggiormente incontro alle molteplici esigenze dei clienti dei pickup a livello globale, alla ricerca di più stile, comfort, guidabilità, allestimenti e durata.

Inoltre, il nuovissimo L200 è stato progettato all’insegna del minor impatto ambientale possibile, in questo caso una riduzione delle emissioni di CO2 che dai 199 g/km minimo* del modello L200 uscente scende a 169 g/km minimo** per il nuovo modello L200 (contro i 180-265 g/km della concorrenza).

In questo settore sensibile, Mitsubishi Motors Corporation adotta un approccio più ampio che tiene conto della responsabilità d’impresa e fa del modello L200 un fantastico esempio di ingegneria sostenibile: ciò che più conta per MMC è la capacità di offrire ai propri clienti veicoli con un basso impatto sull’ambiente, indipendentemente dal segmento, dalla categoria o dai possibili benefici fiscali.
* da 199 a 234 g/km
**da 169 a 193 g/km

Riassumendo
Nuova linea dalle forme atletiche, sempre contraddistinta dal design espressivo “J-Line” dell’L200 uscente (versione Double Cab) ma portata a uno straordinario coefficiente di resistenza aerodinamica di 0,40, e con valori di peso entro limiti ragionevoli per assicurare un eccellente rapporto potenza/peso.

Maggiore spaziosità a fronte di dimensioni complessivamente compatte (pur mantenendo un raggio di sterzata di 5,9 m, il più stretto del segmento) e di un pianale dalla lunghezza competitiva.

Notevole miglioramento della qualità percepita, insieme a sedili e posizione di guida ottimizzati, maggiore comfort di marcia, livelli NVH migliorati, per offrire un’esperienza di guida più confortevole.

Doppie porte (ovvero 4 porte) sul modello Club Cab per aumentare praticità e comfort.

Nuovo motore Clean Diesel MIVEC 4N15 da 2,4 litri e 154 CV / 181 CV – versione di cilindrata superiore rispetto alle unità 4N13 (ASX e Lancer) e 4N14 (Outlander), con emissioni di CO2 ridotte dai 199 g/km dell’uscente L200 ai 169 g/km del nuovo modello (contro valori della concorrenza che vanno da 190 a 250 g/km).

Nuovo cambio manuale a 6 marce (e nuovo cambio automatico a 5 rapporti), per migliorare le prestazioni, contenere le emissioni di CO2 e ridurre gli interventi di manutenzione.

Livelli di resistenza superiori grazie alle nuove caratteristiche di progettazione – dalla maggiore robustezza della scocca lastrata e del telaio al gruppo propulsore a ridotta manutenzione (intervalli di cambio olio passati da 15.000 km a 20.000 km, cambio automatico con assistenza ogni 80.000 km sostituito da cambio automatico esente da manutenzione, trattamento anti-corrosione ecc.)

Potenziamento della sicurezza proattiva:
Mantenuto il sistema SS4-II (Super Select 4WD II con ridotte e trazione integrale permanente) con sistema di trasferimento elettronico tramite selettore a rotazione.
Rigidità torsionale del nuovo telaio aumentata del 7%
Assetto sospensioni ottimizzato
Introduzione dei sistemi Lane Departure Warning, Trailer Stability Assist e Hill Start Assist.
L’introduzione dei fari HID (con luci diurne a LED integrate e proiettori bixeno) assicura una migliore visibilità nelle lunghe giornate invernali e nella guida notturna.

Potenziamento della sicurezza passiva (rafforzamento della scocca RISE brevettata da MMC, airbag per ginocchia sul lato guida, ecc.)

Nuove dotazioni, di serie (disponibilità a seconda del modello e del mercato):
Telecamera posteriore
Telecomando di apertura/chiusura porte con interruttore di avvio/arresto motore
Cruise control con limitatore di velocità regolabile
Climatizzatore automatico bi-zona
Leve del cambio sul piantone dello sterzo
Regolazione di inclinazione e distanza del volante
Radio Digital Audio Broadcasting (DAB)
Porta USB
ecc.

Stile atletico
Quando Mitsubishi Motors introdusse la 4° serie di L200 nel 2005, il mercato si trovò di fronte a un pickup da una tonnellata robusto e resistente ma in grado di sfoggiare un design esterno più simile a quello di un SUV.

Lo stile è stato infatti il primo elemento del concetto “Sport Utility Truck” che questo veicolo ha introdotto sul mercato con una cabina chiaramente ispirata ai possenti fuoristrada Pajero/Montero Evolution, il pianale di carico integrato nelle linee complessive e l’audace tratto distintivo del profilo “J-Line” che divide la cabina dal pianale sul modello Double Cab. Era finita l’epoca dei pickup tradizionali dalla forma squadrata.

Da allora il mercato è cambiato ed esige un look più essenziale. In parallelo, MMC Engineering ha dovuto inoltre lavorare sull’aerodinamica riuscendo a ridurre il coefficiente di resistenza a 0,40 (da 0,46 del precedente modello L200), mantenendo il peso entro limiti ragionevoli per un rapporto peso/potenza eccellente (10,36 kg/CV*) e ottimizzando gli spazi, a supporto del proprio intento di ridurre i consumi e le emissioni di CO2.
*Double Cab 2.4 DiD MIVEC AS&G cambio manuale, trazione integrale

Sebbene abbia mantenuto la configurazione con pianale e cabina unificati, la 5° serie di L200 abbandona le linee morbide e arrotondate dei suoi predecessori per un profilo dalle linee più definite e dalle superfici più raffinate: un modello possente ed elegante preannunciato dal concept GR-HEV nel 2013 che evoca la figura di un atleta dai muscoli scolpiti con il profilo J-Line che crea un interesse visivo e un senso di movimento.

Anche l’immagine frontale segue lo stesso tema espressivo sfruttando una composizione curvilinea con profili ben modulati che conferiscono una sensazione marcata di larghezza e sostanza grazie a linee ininterrotte che dal logo dei tre diamanti proseguono fino alla mascherina e da lì ai potenti fari HD (con luci diurne a LED e proiettori bixeno integrati), fino ai paraurti massicci la cui sagomatura ne esalta la funzione protettiva.

Il design del frontale viene ripreso anche nel pianale, senza sacrificare la capacità di carico, dove è ulteriormente esaltato dal gruppo fari avvolgente e dal paraurti (opzionale), disegnato per dare l’impressione di essere stato forgiato direttamente da metallo pieno.

Facendo eco al Concept GR-HEV del 2013, che aveva già fornito alcuni indizi su ciò che sarebbe successo con il nuovo L200, tra gli accessori MMC originali sarà disponibile un’elegante copertura rigida “full box”.

Intelligente sfruttamento degli spazi
Rispetto al modello precedente, tutte le varianti del nuovo L200 presentano un passo ridotto al minimo per offrire una lunghezza interna tra le più ampie della categoria senza sacrificare la capacità di carico del pianale. Ciò vale in particolare per la variante Double Cab dove l’uso dell’esclusivo profilo J-Line, che collega la cabina al pianale di carico, offre uno spazio interno generoso mantenendo ampio il volume di carico con incremento minimo (appena 2 cm) della lunghezza complessiva (per le specifiche vedere sotto).

Il nuovo L200 si mantiene nella “categoria 5 metri” (5.205 mm per la variante Double Cab), facilitando il parcheggio e le manovre (con il raggio di sterzata più stretto della categoria – 5.9 m) e contenendo il peso, un fattore cruciale per la riduzione dei consumi e delle emissioni di CO2, due componenti che incidono fortemente sui costi di esercizio per i professionisti e le piccole imprese.

Nonostante le dimensioni contenute, gli ingegneri di MMC sono riusciti a ottenere una lunghezza del pianale (1.520 mm) che corrisponde al 29,2% della lunghezza complessiva, eguagliando i veicoli della concorrenza*, tutti più lunghi.
*da 28,5% a 29,6%

Il pianale inoltre è stato reso più profondo (fino a 475 mm per il nuovo L200 rispetto ai 460 mm del modello precedente).

Un attento lavoro di progettazione strutturale (diffuso utilizzo di lastre in acciaio ad alta resistenza*, telaio più robusto, ecc.) ha contribuito a mantenere il peso entro limiti ragionevoli (solo 1.875 kg per la variante Double Cab 2.4 DiD MIVEC AS&G con cambio manuale e trazione integrale) aumentando la capacità di traino a 3.100 kg massimo (a seconda dei modelli), la rigidità complessiva, la sicurezza passiva e il livello NVH (rumorosità, vibrazioni e ruvidità di marcia).
*il 21 % delle lastre in acciaio è costituito da acciaio di grado 440 MPa o superiore, pari a un aumento del 9 % rispetto al precedente modello L200 (su Double Cab).

Fondamentale per l’utilizzo professionale o misto l’impiego di lastre in acciaio anticorrosione nella cabina e sul pianale di carico unitamente a un’ulteriore applicazione di sigillante che ridurrà il deterioramento nel tempo, oltre al trattamento periodico anticorrosione (garanzia standard di 12 anni in Europa).
* In termini di rapporto di massa, il 62 % è costituito da lastre anticorrosione, con un aumento del 12 % rispetto al modello L200 precedente (su Double Cab).

Interni curati
L’efficienza ingegneristica di MMC si applica anche agli interni del modello L200 dall’accessibilità al comfort, passando per la visibilità, la spaziosità e gli allestimenti.

Disponibile in Europa, nelle varianti Double Cab e Club Cab, il nuovo L200 accoglie i passeggeri con un innovativo sistema di apertura per Club Cab grazie all’introduzione delle doppie porte, ovvero di 4 porte separate. Alle porte principali anteriori si aggiungono altre due porte (più piccole e incernierate posteriormente) nascoste sul retro, concepite per migliorare l’ingresso e l’uscita sia delle persone che degli oggetti senza alcun pilastro B a ostruire il passaggio.

Una volta all’interno, i clienti del modello L200, professionisti e non, noteranno una cabina più spaziosa con un maggiore spazio per la testa e le spalle davanti, e più spazio per le gambe dietro.

Inoltre, non potranno non accorgersi di una variazione importante nella posizione di guida rispetto al precedente modello L200, tra le modifiche apportate sulla base dei feedback raccolti tra i clienti, che va ad aggiungersi a una serie di accorgimenti ergonomici:
Sedili e schienali più ampi e più lunghi
Supporti laterali più spessi
Imbottitura dei sedili più morbida ed elastica
Regolazione di inclinazione e distanza del volante
Profilo frontale del cofano chiaramente visibile
Design dei montati concepito per limitare i punti ciechi, davanti, ai lati e dietro
Tergicristalli meno imponenti (piatti)

La combinazione di tutti questi elementi, unita a un raggio di sterzata leader di categoria, estremamente pratico per le consegne in città e per ottimizzare il rapporto di sterzata, dovrebbe migliorare significativamente il lavoro quotidiano dei professionisti.

Dal punto di vista del design, l’obiettivo era quello di sostenere al meglio e dare enfasi al concetto di “Sport Utility Truck”, nonché di migliorare la qualità, il comfort e la sicurezza percepiti introducendo nuove funzionalità (per le specifiche vedere sotto).

Prendendo il pannello centrale con punto di riferimento visivo, la forma simmetrica della nuova plancia offre un senso di rassicurante continuità tra i pannelli delle porte e la console a pavimento, il tutto esaltato da un materiale nero e grigio opaco di qualità superiore.

A supporto del miglioramento complessivo della qualità, il nuovo L200 è caratterizzato dall’utilizzo diffuso di materiali d’accento dall’aspetto pregiato, tra cui pannelli decorativi in color nero lucido e profili cromati per la console a pavimento, la plancia centrale e i contorni degli interruttori dei finestrini elettrici. Sulle versioni a trazione integrale, il selettore delle modalità di guida, anch’esso con finitura nero lucido, sottolinea il design e la raffinatezza concettuale del nuovo pickup da una tonnellata di Mitsubishi Motors.

L’esperienza di guida più confortevole di cui gli utilizzatori dell’L200 potessero godere in giornate di duro lavoro è stata ulteriormente esaltata da un’approfondita analisi di design strutturale condotta dalla suddetta MMC Engineering, che ha portato, tra le altre cose, a un incremento del 7% della rigidità torsionale a vantaggio della maneggevolezza e della stabilità, oltre che della riduzione dei livelli NHV, grazie alla diminuzione delle vibrazioni che rende la cabina più silenziosa.

Assieme alla maggiore rigidità del telaio della scocca, della cabina e del pianale di carico, il posizionamento strategico di materiali insonorizzanti che riducono e assorbono le vibrazioni contribuisce a rendere gli interni ancora più silenziosi e confortevoli.

Da ultimo, ma non in ordine di importanza, i clienti dell’L200 avranno ora a disposizione una serie di nuove funzionalità, tra cui:
Fari HID (con luci diurne a LED integrate e proiettori bixeno),
Telecamera posteriore,
Telecomando di apertura/chiusura porte con interruttore di avvio/arresto motore,
Cruise control con limitatore di velocità regolabile,
Climatizzatore automatico bi-zona,
Leve del cambio sul piantone dello sterzo,
Regolazione di inclinazione e distanza del volante,
Radio Digital Audio Broadcasting (DAB),
Porta USB.

Sicurezza proattiva
Aderendo sempre di più allo schema body-on-frame richiesto per i pickup per impieghi pesanti (carico, traino,…), la 5° serie di L200 è stata ulteriormente migliorata rispetto al modello precedente grazie al telaio scocca rinnovato.

Questa struttura robusta, altamente resistente, è stata inoltre progettata all’insegna della sicurezza: una struttura anteriore per assorbire al meglio l’energia in caso di impatto frontale, ulteriore evoluzione del sistema di sicurezza brevettato RISE* di MMC con un abitacolo altamente resistente alla deformazione da impatto, prolunghe del telaio laterale sul davanti con rinforzi extra e una traversa rinforzata per aumentare la resistenza durante gli impatti.

La sicurezza proattiva dell’L200 è stata ulteriormente potenziata grazie all’introduzione di numerose nuove funzionalità tra cui:
Airbag per le ginocchia del conducente per un totale di 7 airbag nella cabina,
Sistema Lane Departure Warning (LDW),
Sistema Trailer Stability Assist,

Assistenza alla partenza in salita,
Fari HID (con luci diurne a LED integrate e proiettori bixeno) per una migliore visibilità nelle lunghe giornate invernali e nella guida notturna.

Queste nuove dotazioni di sicurezza vanno ad aggiungersi alle funzioni ASTC (Active Stability & Traction Control), frenata assistita, sistema di priorità del pedale (Brake Over-Ride System), ABS con distribuzione elettronica della forza frenante, segnalazione arresto di emergenza, ecc.

*“Reinforced Impact Safety Evolution”: un sistema sviluppato da MMC che fornisce vantaggi significativi per la resistenza agli urti multidirezionali disperdendo i carichi di energia durante gli impatti laterali e posteriori per aumentare la protezione degli occupanti.

Su strada e in fuoristrada
Veicolo multifunzione essenziale, il pickup da una tonnellata L200 affronta egregiamente tutti i terreni garantendo prestazioni ottimali in termini di efficienza dinamica, comfort e sicurezza. Come già menzionato, tutto parte dal nuovo telaio, in grado di offrire una rigidità torsionale superiore del 7% che permette alle sospensioni di garantire maneggevolezza e stabilità senza problemi strutturali.

Partendo da qui e dando priorità alla resistenza e all’affidabilità, il nuovo L200 conserva il layout generale del suo predecessore, ovvero doppie molle elicoidali anteriori / molle a balestra posteriori, queste ultime dettate dai requisiti degli impieghi gravosi.

Sulle varianti con due ruote motrici e a trazione integrale, le molle a balestra di nuova concezione sono state riposizionate e allungate. Per quanto riguarda le sospensioni anteriori, il diametro dello stabilizzatore è stato incrementato grazie all’ottimizzazione dell’assetto. Queste modifiche contribuiranno a incrementare il comfort su strada e la stabilità nei percorsi in fuoristrada.

Seguendo lo stesso principio,
La barra stabilizzatrice anteriore è stata ottimizzata,
Le tarature delle molle (anteriori e posteriori), oltre alle caratteristiche di smorzamento degli ammortizzatori, sono state ottimizzate,
Sono stati adottati punti di ancoraggio più grandi per la scocca,
Un rapporto di sterzo inferiore riduce lo sforzo del conducente
Anche il servosterzo assistito è stato ottimizzato in particolare per migliorare la sensibilità agli input del guidatore e di conseguenza la maneggevolezza e la stabilità,
L’impianto frenante è stato potenziato riducendo la corsa del pedale per diminuire lo sforzo sul pedale.

Tutte queste migliorie sono ugualmente efficaci sia su strada che in fuoristrada dove il nuovo L200 sfodera il suo asso nella manica, come il suo predecessore: il sistema di trazione integrale permanente “Super Select 4WD II” di MMC a marce ridotte*, azionato tramite un selettore elettronico sulla console a pavimento. A ciò si aggiunge una maggiore maneggevolezza data dalla ripartizione di coppia 40:60

*A seconda del mercato e del modello è disponibile un avanzato sistema a trazione integrale inseribile Easy Select.

Originariamente sviluppato per i modelli Pajero/Montero/Shogun, il sistema Mitsubishi Motors Super Select (ora “Super Select 4WD-II”) permette al guidatore di scegliere la configurazione più adatta per la scatola del ripartitore, in base al fondo stradale e alle condizioni di guida. È possibile passare dalla trazione con due ruote motrici alla trazione integrale senza arrestare il veicolo (possibilmente sotto i 100 km/h), indipendentemente dal fondo stradale.

L’asso nella manica del sistema Super Select sta nella posizione “4H” della trazione integrale Full Time. Ancora una rarità nel segmento, soprattutto in abbinamento alle marce ridotte, si può utilizzare a tutte le velocità (entro i limiti legali) e su qualunque superficie.

Nel caso specifico di un pickup come l’L200, il sistema Super Select 4WD II aumenta l’aderenza al terreno quando si guida il veicolo con il pianale vuoto. Il sistema è caratterizzato da un differenziale centrale che offre prestazioni straordinarie in fuoristrada, ma controlla anche la distribuzione della coppia sull’anteriore e sul posteriore in modalità 4H per una maneggevolezza eccellente e una facilità di utilizzo su un ampia varietà di superfici dalle strade lastricate ai fondi sdrucciolevoli.

Diversamente dai suoi concorrenti, il sistema Super Select è inoltre equipaggiato con una gamma di ridotte (“4LLc”) per garantire al veicolo prestazioni da vero off-road mentre è disponibile anche un differenziale autobloccante in coda che assicura la massima trazione sulle superfici instabili (disponibilità in base al mercato e al modello), potenziando le prestazioni in fuoristrada, compresa una profondità di guado fino a 600 mm.

MIVEC Diesel
Mitsubishi Motors Corporation ritiene che rientri tra le responsabilità d’impresa offrire una gamma di veicoli con il minor impatto possibile sull’ambiente, qualsiasi sia il segmento del veicolo.

Da qui lo sviluppo pionieristico di veicoli elettrici (EV) e ibridi-elettrici plug-in (PHEV). Da qui gli sforzi considerevoli messi in campo per migliorare l’aerodinamica e ridurre il peso.

Da qui lo sviluppo di una nuova famiglia di motori MIVEC Diesel, di cui il nuovo L200 accoglie l’ultimissima variante “4N15” da 2,4 litri.

Introdotto per la prima volta nel 2010 e ora disponibile in Europa su ASX, Lancer e Outlander, il motore “4N1” – uno sforzo congiunto tra Mitsubishi Motors Corporation e Mitsubishi Heavy Industries, Ltd. – fa parte di una famiglia ultraefficiente di motori diesel DOHC 16 valvole e 4 cilindri common rail a iniezione diretta, interamente in alluminio, “a basso impatto”, con il più basso rapporto di compressione del settore (15.5:1 per il modello L200 da 2.4 litri).

Per contro, un tale basso rapporto di compressione ha consentito lo sviluppo di un motore in alluminio e l’utilizzo di materiale leggero che porta a una sostanziale riduzione del peso, livelli di NVH più bassi e un’efficienza complessiva, potenziata dall’adozione della fasatura variabile (aspirazione) “MIVEC” di MMC oltre alle tecnologie di turbocompressore a geometria variabile e Auto Stop & Go (disponibilità a seconda del mercato e dei modelli):

Per servire al meglio questo nuovo motore MIVEC Diesel, MMC ha progettato due nuove trasmissioni per impieghi pesanti per la 5° generazione di L200:
cambio manuale a 6 rapporti: un’unità completamente nuova, sviluppata per favorire la riduzione dei consumi/delle emissioni, che offre una corsa di cambiata breve e un’azione di cambio leggera riducendo rumore e vibrazioni.

cambio automatico a 5 rapporti con modalità sequenziale ”Sport”: il giusto equilibrio tra prestazioni, peso e costi, questo cambio automatico di nuova concezione è utilizzato su Pajero/Montero/Shogun con l’obiettivo di ridurre gli interventi di manutenzione (da intervalli di manutenzione di 80.000 km fino a componenti esenti da manutenzione) e migliorare la guidabilità (nuovo fluido ATF a bassa viscosità migliora le partenze alle basse temperature).

Nel complesso, con le sue prestazioni scattanti, il motore 4N15 risponde alla perfezione al credo di MMC in ambito ambientale con emissioni di CO2 conformi agli standard europei diminuite da 199 g/km minimo* per il modello L200 uscente fino a 169 g/km minimo per il nuovo L200 (contro i 180-265 g/km della concorrenza).
* da 199 a 234 g/km

CilindrataPotenzaCoppiaRisparmio nei consumiEmissioni di CO2

Bassa potenza
2,4.40 cc
154 CV
a 3.500 giri/min
380 Nm
a 1.500~-2.500 giri/min
Da 169 a 193 g/km
da 169 a 193 g/km

Alta potenza
2,4.40 cc
181 CV
a 3.500 giri/min
430 Nm
a 2.500 giri/min
Da 169 a 193 g/km
da 169 a 193 g/km

Queste caratteristiche (e i dati relativi ai consumi) assumono una rilevanza ancora maggiore se si considera che il nuovo L200 offre un pacchetto ancora più completo rispetto al suo predecessore, per soddisfare la domanda crescente di funzionalità proveniente dai clienti o imposta dalle normative nonché di prestazioni negli impieghi pesanti (massima capacità di traino nominale di 3,100 kg,…)

Sebbene il concetto complessivo sia ben conosciuto nel settore (veicolo pickup da una tonnellata con architettura body-on-frame), l’efficienza progettuale di MMC nelle aree della trasmissione, dei materiali leggeri/altamente resistenti, della riduzione del peso* e delle dotazioni si è rivelata assolutamente vincente aprendo un nuovo capitolo in questo segmento, analogamente a quando sta accadendo nella maggior parte degli altri segmenti.
*1.875 kg max per il nuovo L200 rispetto ai 1.950 – 2.400 kg max della concorrenza.

Costi di esercizio
Per gli utilizzatori dei pickup da una tonnellata, spesso piccole imprese indipendenti, i costi di esercizio sono di importanza cruciale.

Da qui una serie di misure implementate sin dalle prime fasi di sviluppo del modello L200, tra cui:
Consumi ottimizzati ed emissioni di CO2 leader di categoria (vedi sopra)
Intervalli di cambio olio passati da 15.000 km del precedente modello L200 a 20.000 km del nuovo L200,
Intervalli di controllo valvole passati da 30.000 km a 60.000 km,
Intervalli di sostituzione liquido refrigerante motore passati da 60.000 km a 180.000 km,
Catena di distribuzione esente da manutenzione,
Cambio automatico con assistenza ogni 80.000 km sostituito da cambio automatico esente da manutenzione,
62% di lastre in acciaio anticorrosione in uso, con un incremento del 12 % rispetto al modello precedente (espresso sul rapporto di massa – modello Double Cab),
Utilizzo più diffuso di materiale sigillante
ecc.

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: