MASERATI TROFEO WORLD SERIES, HUNGARORING (H), Tripletta di Calamia a Budapest

Straordinaria tripletta per Mauro Calamia, pilota elvetico dello Swiss Team che centra tre vittorie in altrettante gare in occasione del secondo round del Maserati Trofeo World Series che si è disputato sul circuito dell’Hungaroring a Budapest.

Calamia oltre alla vittoria di sabato nella prima prova di 30’, ha apposto il sigillo anche nella seconda corsa sprint di questa mattina e soprattutto nella gara endurance dove vengono assegnati 25 punti per il primo al traguardo. Grazie a questi risultati ora l’elvetico comanda la classifica generale, scavalcando il compagno di squadra, Gabriele Gardel.

La prova pomeridiana di 60’ ha perso subito uno dei suoi protagonisti, il campione in carica Renaud Kuppens, rientrato ai box durante il giro di ricognizione. Fine settimana sfortunato per il belga, frenato da un problema al cambio che gli ha permesso di concludere solo una delle tre prove in programma (la seconda, terminata con il quarto posto). Con l’uscita di scena di Kuppens, Calamia ha iniziato a prendere il largo, seguendo la strategia scelta in tutte e tre le prove in questo fine settimana: accumulare vantaggio per poi gestire il margine guadagnato. Anche il pit stop obbligatorio con un extra time da scontare (con il tempo che si calcola in base ai risultati conseguiti nelle prime due corse), non ha cambiato l’ordine dei primi che si è mantenuto fino al traguardo con la sola eccezione di Alan Simoni che ha scavalcato Alberto Cola. Quindi alla bandiera a scacchi, dietro l’imprendibile Calamia, si sono piazzati Riccardo Ragazzi, Gabriele Gardel, Simoni, Cola e l’equipaggio composto da Andrea Cecchellero/Mathijs Bakker. Buona la prova per Adrien De Leener ed Andreas Segler che hanno chiuso rispettivamente in settima e ottava piazza, proprio di fronte alla vettura guidata dalle due ungheresi Edina Bus ed Adrienn Dancso.

Nella prova del mattino, invece, alle spalle del pilota svizzero si sono classificati i due italiani Cola e Ragazzi, con questi ultimi due impegnati in bel duello nelle ultime tornate. Appena sotto al podio è sceso il belga Kuppens, davanti a Gabriele Gardel e Simone di Luca. Buon recupero dell’ungherese Adrienn Vogel (insieme ad Anita Toth completa il gruppo delle quattro Ladies Racers) che partita dalla 20° posizione è risalita fino alla decima, proprio di fronte alla connazionale Dancso.

Il prossimo appuntamento, il terzo del Maserati Trofeo Wolrd Series, si svolgerà a Silverstone, in Inghilterra, il prossimo 20 luglio dove per l’occasione sarà assegnato il primo titolo della stagione, il Trofeo Europa. Il circuito inglese, infatti, rappresenta l’ultima tappa del campionato nel vecchio continente, prima delle tre trasferte negli Stati Uniti, Cina ed Abu Dhabi.

Mauro Calamia: “Devo ammettere che il circuito dell’Hungaroring non rientra tra i miei preferiti, mentre invece, ad esempio, mi trovo veramente a mio agio sul tracciato di Silverstone. Sono stato a Budapest solo una volta quattro anni fa, senza risultati così eclatanti. Sono sorpreso di questa fantastica tripletta ma più che altro sono felicissimo, anche per lo Swiss team. E’ stato un fine settimana straordinario per tutta la squadra, anche per il mio compagno Gabriele Gardel che ha ottenuto due podii. La gara di questo pomeriggio è stata molto dura, ho sofferto per la temperatura elevata nell’abitacolo e per la pressione delle gomme che non mi permetteva di mantenere stabile la vettura. La situazione è migliorata dopo il pit stop obbligatorio e ho difeso il comando della corsa nonostante l’extra time che ho dovuto scontare. Fortunatamente l’over time era previsto anche per i miei diretti avversari. Un weekend che certo non dimenticherò”.

Gara 2
1 Mauro Calamia (Swiss Team) – 30:24.143
2 Alberto Cola – 30:37.737
3 Riccardo Ragazzi – 30:31.040

Gara 3
1 Mauro Calamia (Swiss Team) – 1:00.39.028
2 Riccardo Ragazzi – 1:00:46.534
3 Gabriele Gardel (Swiss Team) – 1:00.51.046

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: