A Magione successo di Ceccato in Gara 2 del MINI Rushour 2012

Michele Ceccato ha vinto gara 2 del quarto appuntamento stagionale del MINI Rushor 2012. Il veneto della Bassano Corse ha conquistato il primo successo stagionale nell’entusiasmante serie monomarca riservata alle Cooper S, tornando sul podio dopo il terzo posto nella gara inaugurale di Le Castellet. Ceccato è scattato molto bene dalla terza posizione in seconda fila, dopo il 6° posto in gara 1 –“ E’ un grande risultato che aspettavo da tempo – ha detto con emozione il vincitore – sono partito bene, mi sono portato rapidamente in testa ed ho cercato subito di accumulare del vantaggio che è poi stato decisivo. E’ un successo che ripaga le fatiche dell’intera squadra, dopo che fino alla prima gara di oggi stentavamo a trovare delle regolazioni soddisfacenti”-.
Secondo posto alla fine di una lunga ed appassionante battaglia, per il romano di Autoè by Progetto E20 Roberto Gentili, che ha lottato a lungo con il giovane veneto Alessandro Tolfo. –“In gara 1 non eravamo al massimo con il set up – ha spiegato Gentili – poi il team ha rivisto le regolazioni ed in gara 2 ho potuto attaccare guadagnando nuovi e preziosi punti”-. Il romano ha superato il rivale della Roal Motorsport al sesto giro, complice un’imperfezione di quest’ultimo che è stato autore di una superba rimonta dalla sesta posizione di partenza in terza fila, siglando anche del giro veloce in 1’25”683 -“Un ottimo week end per noi – ha dichiarato Tolfo – finalmente abbiamo risolto molti dei problemi che finora ci hanno limitato. Ho commesso un piccolo errore ed a quel punto ho favorito un grande ed esperto avversario come Gentili, che non ho poi potuto più attaccare a fondo perché avevo chiesto molto alle gomme nella parte iniziale di gara”-.
Quarta piazza per Samuele Baldan, scattato dalla prima fila il veneto della Roal Motorsport ha ceduto agli irruenti avversari chiudendo comunque a ridosso del podio. Al quinto posto il romano di MINI Roma by Progetto E20 e leader della serie Andrea Gagliardini, che ha infiammato la gara con un tenace “corpo a corpo” con il giovane vincitore di gara 1 Ivan Tramontozzi. Un duello che ha fermato la rimonta di entrambi scattati rispettivamente dalla settima ed ottava piazza per via dell’inversione dell’ordine d’arrivo di gara 1. Tramontozzi ha cercato in ogni modo di attaccare il rivale, che ha proseguito la sua corsa imperterrito anche quando si è sganciata la parte finale dello scarico per via di una serie di contrasti decisi con altri avversari. All’ultima curva in vista del traguardo ennesimo attacco del giovane portacolori del Team Promodrive tradito però da un semiasse e costretto a parcheggiare appena dopo il traguardo, che ha tagliato in nona posizione. Sesta posizione così per Francesca Linossi la giovane portacolori del Tem Dinamic Promodrive che ha cercato di colmare al meglio il poco feeling con il tracciato, seguita dal rallista Francesco Fanari. Il portacolori dell’Autoè By Progetto E 20, che sperava in qualcosa di più sulla pista di casa, ma le speranze si erano affievolite dopo che in gara 1 la sua compagna d’equipaggio Carlotta Fedeli, aveva accusato qualche noia al cambio. Ottavo posto per Andrea Nember, che ha prima rimontato dall’ultimo posto in griglia dopo lo stop sulla sabbia in gara 1 per noie ai freni, ma anche in gara 2 il bresciano della MIllenium World è stato protagonista di qualche escursione sulla sabbia. Top ten completata da un altro bresciano, Quinto Stefana, che pur scattato dalla pole tra mille bagarre non è riuscito a migliorare la sua intesa con l’insidioso tracciato. Mentre un Drive Throught ha retrocesso Gianluca Calcagni in 11^ posizione, privandolo della possibilità di nuovi punti.

Classifica gara 2 MINI Rushour: 1. Ceccato, in 27’28”211; 2. Gentili, a 4”768; 3. Tolfo, a 6”793; 4. Baldan, a 11”390; 5. Gagliardini, a 14”902; 6. Linossi, a 19”846; 7. Fanari, a 21”154; 8. Nember, a 21”538; 9. Tramontozzi, a 22”144; 10. Stefana, a 33”777.

Classifica MINI Rushour dopo 8 gare: 1. Gagliardini, punti 97; 2. Tramontozzi, 74; 3. Nember, 73; 4. Calcagni – Ferri, 70; 5. Gentili, 69.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: